Le mutande della censura

Chi lavora perduto ( In capo al mondo )

Anno 1963 - Regia: Tinto Brass

  

Locandina 33x70

E' il secondo film di Tinto Brass, sul disagio giovanile. Il film scandalizza e la censura ne chiede dei tagli; il regista resiste e non taglia neanche una scena, ma accetta di cambiare il titolo, da "In capo al mondo" a "Chi lavora perduto". Sul titolo originario viene incollata una striscia con il nuovo titolo. Le ragioni di questo cambiamento imposto rimangono sconosciute.  Per approfondire l'argomento

Locandina con il titolo originario