Le Donne del Cinema Italiano

La donna del fiume (1954)

 

Regia: Mario Soldati

 

 

 

 

Locandina 33x70

 

 

 

 


 

Locandina 33x70 - Riedizione USA anni '70

 

 



 

Foto 50x70

 

 

La Trama: Nives, una bella ragazza, lavora con altre donne alla marinatura delle anguille nelle valli di Comacchio. Durante una festa da ballo in cui alcuni giovinastri si scatenano, Gino, sorvegliante delle donne, contrabbandiere e assiduo corteggiatore di Nives, ne approfitta sottraendo la fanciulla alla confusione della festa e, vincendo le sue resistenze, la seduce. Nives diventa la sua amante, ma Gino non vuole legami stabili e l'abbandona dopo un paio di giorni. Qualche tempo dopo Nives lo cerca per dirgli che aspetta un bambino, ma Gino, egoista e cinico, la offende e la respinge; Nives per vendicarsi lo denuncia e lui viene arrestato, processato e condannato per contrabbando. Passano due anni: Nives ha dato alla luce un bambino e lavora per poterlo crescere; ha lasciato Comacchio e taglia canne sul delta padano. I bimbi delle lavoratrici sono accuditi da una ragazza, Ivana; un brutto giorno, essendosi costei recata da Nives per avvertirla che Gino era evaso dalla prigione e metterla in guardia, e avendo lasciato incustoditi i bambini, Tonino, il figlio di Nives, s'allontana, cade in acqua e affoga. Durante la veglia funebre della desolata madre sopraggiunge Gino con propositi di vendetta; ma nel corso della notte ha una crisi. Dopo essersi costituito, ottiene dai carabinieri il permesso di accompagnare al cimitero la salma del bambino; sulla soglia del cimitero promette a Nives che, scontata la pena, la sposerÓ.

 

Recensioni: "Notazioni marginali: prima, la Loren Ŕ una buona attrice, la quale rischia di non poterlo essere proprio per colpa della sua stessa vistositÓ di donna; secondo, la gente presa sul posto Ŕ immensamente superiore agli attori professionisti." [Vittorio Bonicelli - Il Tempo, 10 novembre 1955]

 

 

 

 

 

 

 

Foto di scena