Le Donne del Cinema Italiano

 

 

Locandina 33x70

 

Libera amore mio (1975)

 

Regia: Mauro Bolognini

 

La Trama: Matteo Zanoni vive a Roma insieme a Libera, dalla quale ha avuto due figli: Carlo e Anna. La donna, figlia di un anarchico esiliato a Ustica dal fascismo, ha uno spirito ribelle e, per evitare di finire a sua volta al confino, si trasferisce con la famiglia prima a Livorno e poi a Modena, dove entra in conflitto con il commissario politico Franco Testa. Scoppiata la guerra, Matteo cerca di tirare avanti in qualche modo trasferendosi a Padova. Carlo fattosi giovincello, milita nella Resistenza; Libera fornisce armi ai partigiani. Diversi compagni muoiono nelle rappresaglie o nelle sommarie e brutali esecuzioni dei nazifascisti. Finita la guerra e ricomposta la famiglia, Libera scopre che il Testa stato nominato responsabile dell'ufficio alloggi del municipio. La donna protesta, visti i trascorsi dell'uomo, ma inutilmente; viene uccisa per strada sotto i colpi di un cecchino fascista.