Le mutande della censura

La calda vita

Anno 1964 - Regia: Florestano Vancini

  Locandina 33x70

 

Da La Stampa del 15 marzo 1964:

I cartelloni di tre film sequestrati per immoralitÓ

I manifesti di tre film attualmente in visione a Torino sono stati sequestrati dalla polizia in seguito a una ordinanza emessa dalla Magistratura di Padova che li ha ritenuti offensivi per la morale. Il primo manifesto Ŕ quello del film "LA CALDA VITA". Catherine Spaak vi Ŕ ritratta in un atteggiamento che il giudice ha ritenuto "audace e provocante". Il proprietario di un cinema torinese aveva giÓ censurato l'affiche con larghe strisce di carta rossa ma la polizia ha fatto ugualmente staccare i cartelli....

Da l'UnitÓ del 12 aprile 1964:

Sequestrati ad Avellino i manifesti della Spaak

Alcuni manifesti pubblicitari del film "LA CALDA VITA", affissi dinnanzi ad un cinema cittadino, sono stati sequestrati perchŔ ritenuti lesivi della pubblica morale. Altri manifesti dello stesso film sono stati fatti ricoprire dalla polizia con strisce di carta. Il film, com'Ŕ noto, Ŕ interpretato da Catherine Spaak.

 

 

Manifesto 100x210

Gli articoli non specificano quale sia l'immagine incriminata; certamente quella del manifesto, probabilmente anche quella della locandina.